Ieri, in seconda seduta alle ore 16,00, si è tenuta, nella Sede di Via V. Monti 59, l’ASSEMBLEA ORDINARIA della Sezione

Presenti 11 soci con 13 Deleghe

Il presidente ricorda il recente lutto del caro Francesco Belloni per la morte della Moglie alle cui esequie abbiamo partecipato i giorni scorsi e riferisce i ringraziamenti di Francesco per le condoglianze espresse a nome di tutta la Sezione. Ricorda anche i decessi degli ultimi mesi: Francesco Dirti, Franco Ferrari, Lucia Parisi, Alessandro Bigi....... Sono 56 i Soci che ci hanno lasciati negli ultimi 10 anni !
“ Lasciano un vuoto incolmabile”
Sembra una frase fatta ma è la realtà: E’ un vuoto assoluto.
Fra gli Assenti i frequentatori più assidui della Sede, che animavano le conversazioni del martedì, frequentavano le manifestazioni, accanto allo Stendardo.
Siamo ora ridotti a 3 o 4 presenti, a verificare impegni, ricercare pretesti di aggregazione, raccontarci i fatti nostri... Vero che internet, telefonini ecc. hanno modificato radicalmente il modo di comunicare, ma non abbiamo più il piacere di contatto interpersonali, di cordiali strette di mano (vedi l’Assemblea odierna!).

Vengono approvati , all’unanimità, i Bilanci Consuntivo 2017 e Preventivo 2018.

Abbiamo, finalmente, messo a punto il “Sito” ufficiale: cliccando www.armacavalleriamilano.it vi si accede, trovando un’ aggiornata indicazione di appuntamenti, eventi ecc. che hanno comunque riscontro anche nelle dirette comunicazione in via telematica (con integrazione cartacea).
Il “Notiziario”avrà un carattere speciale, riservato ad argomentazioni interessanti tutti noi ma non di cronaca spicciola, Sarebbe un inutile duplicato anche perché le cronache sono segnalate sia alla Rivista di Cavalleria (bimestrale) che al “Notiziario regionale” che ne dà comunicazione dettagliata:
A proposito: molto opportuna la segnalazione, che sempre si ribadisce, della “PROMOZIONE MONUMENTO” e siamo grati ai Redattori per la partecipazione!
Monumento: naturalmente di continua attualità:
NON PROCEDE la raccolta fondi. C’è stata qualche contribuzione da estranei, ma non da parte dei Soci.
Mi è stato suggerito: “ Siamo 100 soci: 500 € ciascuno e facciamo i 50.000 che servono !”
Suggerimento matematicamente corretto, ma che non mi posso permettere di proporre, lasciando libera scelta, naturalmente, del contributo, che comunque ritengo DOVEROSO lasciatemelo dire: l’opera è dedicata dalla “Sezione di Milano” quindi da TUTTI NOI! (Il mio suggeritore è libero di mantenere la sua proposta, finora non ottemperata!)
Prende la parola il presidente dell’Assemblea, Dott.Ponzone, per riferire brevemente delle emozioni provate al recente raduno di Pinerolo, alla Cavallerizza Caprilli e al Museo storico, di fronte all’effige e dei ricordi esposti di Silvano Abba, Medaglia d’Oro alla Memoria, che gli ha ricordata la Campagna di Russia della Cavalleria (l’amico Ponzone è REALMENTE un cultore entusiasta dei fasti di “Savoia Cavalleria”! n.d.r.).
Ha poi riferito un importante trascorso delle ultime ore della prima guerra mondiale: i combattimenti sostenuti in località Paradiso (nella zona di Palmanova)... ne farà oggetto di una dettagliata descrizione che riferiremo attraverso, appunto, il prossimo “Notiziario”.
Reclama anche la ristampa della bella pubblicazione di “Albino”: ne ha mille ragioni. Dipende dal Comando del Reggimento “Savoia Cavalleria” e ci impegniamo a risolvere definitivamente perché è argomento di vero interesse, in un prossimo colloquio col Colonnello Margheriti, al suo rientra dal Libano, rientro imminente.
Altre pubblicazioni in nostro possesso, che evidenzieremo: l’ultima cartolina scritta dal Magg. Litta Modignani, dalla Russia e il famoso articolo di Salvator Gotta :”Palù, cavallo di Squadrone”, che il figlio Massimo montava a Isbuscenskij! e poi, altro...

Non mi resta che raccomandare il MONUMENTO, in attesa di rivedere... qualcuno dei Soci, che so comunque, affezionati.

Cordialmente.

IL PRESIDENTE
(Serg.Arch.Giancarlo Cioffi)

Attorno al nostro Stendardo partecipa una rappresentanza considerevole di Soci, richiamati dalla singolarità dell’evento:

il 150° anniversario della nascita del celebre FEDERIGO CAPRILLI, al quale si deve la rinnovata tecnica di monta, che tutti i cavalieri conoscono e apprezzano.
Alzabandiera e deposizione di una corona al cippo con l’effige di Caprilli, dopo di che si snoda un lungo corteo nelle vie della bella cittadina, preceduto da un gruppo folcroristico in abiti tradizionali e da cinque esponenti del gruppo di Memoria storica che vestono eleganti uniformi da ufficiali di “Nizza Cavalleria (1)” del 1860! e dalle Insegne delle Sezioni di Liguria, Piemonte e Lombardia, presenti.
All’interno della Cavallerizza che si intitola al grande Cavaliere, parliamo di cavalli e seguiamo (approssimativamente, per questione di audio) un dettagliato ricordo della vita e delle innovazioni del Nostro, cui fa seguito una visita guidata al ricchissimo MUSEO STORICO.
Visita sommaria, che richiederebbe ben maggiore attenzione per la ricchezza dei cimeli e del materiale esposto: armi, munizioni, fotografie, scritti al cui esame ci si appassiona, rinverdendo ricordi, situazioni, momenti particolari con persone indimenticabili...
Un plauso agli organizzatori per l’interessante tema e il programma: grazie Gen.Greco, all’amico Brunetta e, particolare, al direttore del Museo Col. Caratori, che ci ha accolti con squisita gentilezza, facendoci scortare per il sopralluogo.

Credo sia condivisa la soddisfazione da parte di tutti i nostri partecipanti, anche se qualche complicazione si è riscontrata , mi è stato detto, al momento del pranzo di corpo, al quale non ho partecipato per impegni pregressi.

Giancarlo Cioffi

 

Il Caporale del 3° Squadrone di“ Savoia Cavalleria” che ha caricato a Jsbuscenskij, riportando una brutta ferita all’addome, il 16 settembre ha compiuto 100 anni . Abbiamo voluto festeggiarlo nella sua abitazione di Como, dove vive coi suoi preziosi ricordi,i suoi cavalli,passione di sempre.

La Medaglia d’Argento assegnatagli dopo la battaglia non c’è: Benigno l’ha donata ex-voto alla Basilica del Crocifisso.

Anche “ La Provincia” gli ha dedicato un eloquente meritato ricordo.
Rinnoviamo gli auguri di tutta la Sezione e, naturalmente, l’abbraccio di noi commilitoni, che condividemmo l’epica esperienza di quelle battaglia.
                                               

Giancarlo Cioffi

 

Abbiamo partecipato, accanto alla nostra Silvia, Prof.ssa Silvia Rivetti, nella Sala Consigliare del Comune di Milano, alla cerimonia per la consegna degli attestati di assegnazione ai parenti dei Destinatari prescelti per una presenza al “ Giardino dei Giusti” di monte Stella.
Fra questi, il Generale Guglielmo Barbò, nonno di Silvia, cui va l’attestato.
E’ un onore questa designazione e siamo lieti del riconoscimento attribuito a un combattente, nobile rappresentante della nostra Arma nel corse delle due guerre mondiali.
Numeroso pubblico molto qualificato che ha sottolineato con sinceri prolungati applausi le fasi della cerimonia.

Consegna Giardino dei giusti Rivetti

Cerimonia austera, nella Sala dei Colonnelli della Caserma XXIV Maggio, che il Colonnello Arnò ha voluto tenere, invitando tutte le Associazioni d’Arma, il 16 marzo.

E anche l’occasione per ricordare il proditorio agguato di Via Fani, di cui ricorre il 50° anniversario, l’assassinio degli uomini di scorta e il sequestro dell’Onorevole Aldo Moro, che verrà poi barbaramente ucciso dalle brigate rosse.
Celebrata la S.Messa, vengono consegnate Croci di guerra al merito a combattenti della seconda guerra mondiale per la loro permanenza in zona d’operazioni. Ritirano le onorificenze parenti degli assegnatari, che non sono più tra noi: fra questi il nostro consigliere, Lanc. Paolo Viotti per il Padre Bruno, fante del 78°.

premiazione Viotti

Sottocategorie

Pagina 1 di 4

Copyright © 2018 Associazione Nazionale Arma Di Cavalleria - Sezione Di Milano Savoia Cavalleria. Tutti i diritti riservati.