La Sezione A.N.A.C. di Milano “Savoia Cavalleria”

ha ottenuto autorizzazione dall’ Amministrazione Comunale, superando complicazioni formali e difficoltà burocratiche, per la realizzazione del

MONUMENTO ALL’ARMA DI CAVALLERIA – AI CADUTI

 

Il monumento dovrà sorgere a Milano sul terreno del Parco Vergani,

L’opera vuole dotare la nostra amata Milano di un riconoscimento perenne, che al momento manca all’appello, alla Nobile Arma i cui Reggimenti hanno a lungo stanziato in città.

“Savoia Cavalleria” ha avuto la sua sede nella Caserma di Via Vincenzo Monti 58 dal 1910 al 1956 e nei suoi squadroni hanno militato rappresentanti delle famiglie nobili e di comuni cittadini milanesi e lombardi, molti dei quali hanno perso la vita sui campi di battaglia.

Il 6 Aprile del 1941 “Savoia Cavalleria” usciva da quel portone per andare a combattere in Russia sulle rive del Don dove

a Isbuscenskij il 24 Agosto 1942 è stato protagonista della battaglia con l’ultima carica di cavalleria conclusa con una vittoria ma lasciando sul campo 39 caduti, tra questi ricordiamo

Capitano Silvano Abba (M.O.V.M.),                       Magg. Alberto Litta Modignani (M.O.V.M.)

 S.Ten. Emilio Ragazzi (M.A.V.M.),                        Serg. Giuseppe Fantini (M.A.V.M.).

53 furono i feriti tra i quali  

Magg. Dario Manusardi (M.A.V.M.),                      Cap. Francesco De Leone(M.A.V.M.),

Capor. Francesco Dirti (M.A.V.M.)                          cav. Nino Malingambi (M.A.V.M.)

Per questo motivo, la Sezione A.N.A.C. di Milano “Savoia Cavalleria” (M.O.V.M.), ha promosso la realizzazione di un iniziativa monumentale al fine di tramandare le nostre tradizioni e rendere omaggio ai suoi Caduti, costituendo nel contempo un arricchimento ambientale in una prestigiosa zona di Milano ove risiedono tutt’oggi discendenti dei valorosi Cavalieri dei cinque squadroni di Savoia Cavalleria.

Il Monumento fortemente voluto dai nostri Presidenti  Col. Pio Bruni Classe 1916 (M.A.V.M.) Serg. Giancarlo Cioffi Classe 1921 che purtroppo lo scorso anno ci hanno lasciato, deve realizzarsi .

Ci rivolgiamo pertanto a tutti coloro che hanno a cuore la Storia e la nobile arma di Cavalleria. Quest’opera a Milano capoluogo della Regione Lombardia che ha visto nascere l’ Associazione Nazionale Arma Cavalleria nel 1921, rimarrà come segno indelebile per le future generazioni.

La realizzazione del progetto prevede un investimento di € 50.000

Chiunque volesse partecipare alla realizzazione può avere tutte le informazioni contattandoci attraverso questo Sito

MONUMENTO ALL' ARMA DI CAVALLERIA - AI CADUTI

Monumento ANACMI

DESCRIZIONE DELL'OPERA

Stele bifronte di cm. 190x25x350 h.posta su un basamento di cm.260x85x30 h. posizionato al centro di un piano di calpestio circolare dal diametro di cm. 700, su di un'area di rispetto del diametro di cm.900.

FRONTE STRADA

Altorilievo di cm. 95x15x195 h. con la sintesi evolutiva della Cavalleria: Dragone, Cavalleggero - Lanciere (delle guerre risorgimentali). Cava liere della 1^ Guerra Mondiale, Cavaliere della 2^ Guerra Mondiale,carro armato ed autoblindo. Stemma dell' Arma Stemma dei Paracadutisti Targa votiva: ALL'ARMA DI CAVALLERIA - Al CADUTI Comune di Milano - Sezione A.N.A.C.

FRONTE PARCO

Bassorilievo di due lance, a tutto campo, i cui guidoncini recano l'imperativo Cavalleria:"Buttare l'anima oltre l'ostacolo". Sullo sfondo, colonna di Squadroni in marcia - località dei combattimenti più significativi sostenuti dall'Arma, dalla costituzione dei primi reggimenti: 1692-2016

IL disegno del PROGETTO

progetto.jpg

UN RENDERING

monumento_ANACMI_rendering.jpg
Associazione Nazionale Arma Di Cavalleria - Sezione Di Milano Savoia Cavalleria. Tutti i diritti riservati.